Chi siamo

Xenia Chiaramonte – Direttrice

Xenia Chiaramonte è dottore di ricerca in Law and Society, presso l’Università degli Studi di Milano, e si interessa in particolare a movimenti sociali e processi di criminalizzazione. Ha studiato a Coimbra (Portogallo), Oñati (Spagna) e Berkeley (US).

Ha una passione per la filosofia politica contemporanea, gli studi di genere, la teoria critica.

Attualmente, ha una monografia in pubblicazione sulla criminalizzazione mediatica e giudiziaria a carico del movimento No Tav.

Insegna al Master di Criminologia critica delle Università di Padova e Bologna.

Simone Bonavita – Vicedirettore

Simone Bonavita è da sempre appassionato di informatica, avvocato ed hacker. Si interessa del rapporto tra tecnologia e diritto.

È laureato in Giurisprudenza, presso l’Università degli Studi di Milano, dove si è perfezionato in indagini digitali. Ha conseguito un master (LLM) in diritto alle nuove tecnologie e il Dottorato di ricerca (Phd) in diritto alle nuove tecnologie ed informatica giuridica, entrambi presso l’ALMA MATER – Università di Bologna (Cirsfid).

Svolge l’attività professionale presso lo studio legale Perani Pozzi Associati, alla guida del dipartimento di IT law, Innovation, Privacy & Security.

È, altresì, professore a contratto in Trattamento dei dati sensibili (Università degli Studi di Milano) e cultore della materia di Informatica Giuridica; docente del corso di perfezionamento in “Privacy, Computer Forensics ed indagini digitali” e responsabile del modulo di reputazione e diritto all’interno del Master in “Reputation management” (Università IULM). Attualmente è Visiting Fellow all’European University Institute (EUI), a Firenze.

Valentina Cavanna

Valentina Cavanna si è laureata cum laude e dignità di stampa in Giurisprudenza, con una tesi in Diritto Amministrativo dal titolo “Profili giuridico-amministrativi delle Valutazioni di Impatto Ambientale e Ambientale Strategica”. Ha ottenuto, altresì, la laurea cum laude e dignità di stampa in Scienze Internazionali e Diplomatiche, con una tesi in Storia delle Dottrine Internazionalistiche dal titolo “Ecologismo e femminismo nel pensiero di Petra Kelly”.

Dopo aver maturato esperienza nell’ambito del Diritto Civile, esercita la professione di avvocato, svolgendo attività di assistenza legale alle imprese e due diligence legale in materia di Diritto dell’Ambiente e Igiene e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro.
È autrice di numerose pubblicazioni sulle principali Riviste del settore e tiene corsi in materia ambientale.

E’ cultore della Materia in Istituzioni di Diritto Pubblico presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Genova.

Nella sua attività di ricerca si dedica in particolare all’approfondimento dei temi del Diritto dell’Ambiente, nonché di ecologismo, food law e diritti umani.

Riccardo Bonato

Riccardo Bonato si occupa di Diritto del lavoro e Sociologia del Diritto.

Si è laureato in Economia, con una tesi in matematica finanziaria, e in Giurisprudenza, con una tesi in Sociologia del Diritto, ha, inoltre, conseguito il Dottorato di Ricerca in Scienze Giuridiche (Università degli Studi Milano – Bicocca).

Collabora, dal 2010, con lo studio Legalilavoro di Milano, occupandosi di contenzioso giudiziale e stragiudiziale in materia di diritto del lavoro e sindacale.

Autore di diverse pubblicazioni scientifiche, ha diretto fino al 2017 la Collana di Pubblicazioni “Horisma” della casa editrice Ledizioni di Milano.

Nel 2012 ha dato vita a “Una Finestra sul Mondo del Lavoro”, progetto di informazione e formazione,finanziato dall’Università degli Studi Milano – Bicocca.

Dal 2015 svolge attività formativa in diritto del lavoro a Dirigenti sindacali; attualmente collabora con Arimo, Mag2 Finance e UbiMinor.

È il legale di riferimento per l’area del Diritto del Lavoro dello Studio Legale Bonato-Berretta di Milano.

Alessandro Senaldi

Alessandro Senaldi si è laureato in Giurisprudenza con una tesi sperimentale in criminologia – peraltro poi divenuta una monografia – sui dispositivi di controllo attivi nei confronti del movimento No Tav, presso l’Università di Bologna. Ha conseguito un Master in “Criminologia critica e sicurezza sociale. Devianza, città e politiche di prevenzione” presso l’università di Padova.

Cultore della criminologia critica, a cui si è appassionato durante gli studi universitari a Bologna, e impegnato in un costante attivismo politico e civile.

Attualmente, oltre ad essere attivo in molti progetti politici, associativi, accademici ed editoriali, è Ph.D student all’università di Genova, presso il dipartimento di “Filosofia del diritto e storia della cultura giuridica”.

Niccolò Cuppini

Niccolò Cuppini è ricercatore presso la Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

Ha conseguito un dottorato in Politica, Istituzioni, Storia presso l’Università di Bologna nel 2016 e dal 2013 è redattore della rivista Scienza&Politica.

Le sue ricerche ruotano attorno alla giunzione tra la storia delle dottrine politiche e gli studi urbani. Fa parte del gruppo di ricerca Into the Black Box, col quale sviluppa uno studio critico e transdisciplinare sulla logistica. Autore di numerose pubblicazioni in italiano e inglese, nell’ultimo anno sta portando avanti progetti di ricerca a Rio de Janeiro (Brasile), Barranquilla (Colombia) e New York (USA).

Irene Peano
Irene Peano è attualmente ricercatrice post-doc presso l’Istituto di Scienze Sociali dell’Università di Lisbona.
Ha precedentemente ricoperto incarichi di ricerca presso l’Università di Bologna di Bucarest. Nel 2011, ha conseguito un dottorato di ricerca in Antropologia Sociale presso l’Università di Cambridge (Regno Unito).
La sua ricerca si focalizza sul tema dello sfruttamento del lavoro migrante, con particolare riferimento al lavoro sessuale e a quello agricolo, analizzando l’intersezione di dinamiche di classe, razza e genere, e di diversi dispositivi di controllo e soggettivazione nel determinare e riprodurre tali meccanismi di sfruttamento, marginalizzazione e isolamento. Allo stesso tempo, si occupa di indagare e sostenere attivamente processi di organizzazione e resistenza in questi ambiti.