Società delle tecnologie esponenziali e General Data Protection Regulation: profili critici nella protezione dei dati

Horisma, collana a vocazione multidisciplinare, edita dal 2014 da Ledizioni, intende dedicare una pubblicazione all’analisi critica del nuovo Regolamento UE 2016/679.

La raccolta e la circolazione di dati personali, attraverso la rete, incidono sulla nostra libertà, sull’economia e sull’organizzazione sociale, ma in che misura?

Quali sono i rischi derivanti dall’utilizzo di queste nuove tecnologie?

Quali limiti il legislatore europeo può porre per disciplinare un settore che ha applicazione globale?

Questi sono solo alcuni degli interrogativi che hanno portato l’Unione Europea e molti studiosi ad interessarsi a questa materia e dai quali Horisma vuole partire per la creazione di un nuovo volume.

Il Parlamento Europeo, in data 4 maggio 2016, infatti, ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, il nuovo Regolamento concernente “la tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali e la libera circolazione di tali dati”, volto a disciplinare il trattamento dei dati personali sia nel settore pubblico, sia nel settore privato e destinato ad abrogare la Direttiva 95/46/CE.

La caratteristica del Regolamento è l’immediata esecutività, non richiedendo questo la necessità di recepimento da parte degli Stati membri; a partire dal 25 maggio 2018, una sola identica disciplina regolerà, in modo tendenzialmente uniforme in tutta l’Unione, il trattamento di dati personali dei cittadini europei.

Un Regolamento relativo ad una materia così delicata, che intreccia profili di diritto con profili squisitamente tecnologici e sociologici, pone già da ora una serie di interrogativi e di dubbi sia sulla relativa applicazione, sia sulle conseguenze che una normativa comune comporti nel mercato europeo, con un approccio paneuropeo e multidisciplinare.

Autorevole dottrina ha già sollevato perplessità con riferimento ad alcune novità previste nel Regolamento, ivi inclusi processi di pseudonimizzazione e di PIA, nonché in merito all’applicabilità sostanziale del Regolamento in Paesi extra UE ed alle nuove modalità di definizione dei perimetri di rischio.

Problematiche giuridiche si fondono così con quelle tecnologiche, delle neuroscienze e delle scienze sociali.

L’obiettivo di questa call, quindi, è quello di analizzare i profili critici del nuovo Regolamento, sia in relazione ai contenuti della nuova disciplina, sia con riguardo ai risvolti che tale nuova disciplina comune abbia sui soggetti coinvolti, in riferimento a problematiche sociologiche, antropologiche, filosofiche e psicologiche, ma anche per quanto concerne i rischi connessi, da un punto di vista tecnico e sociale.

Horisma intende costruire il volume, favorendo i contributi che analizzino il Regolamento non solo da un punto di vista giuridico, ma anzi attraverso un’indagine che ponga in luce tutte le criticità connesse in un’ottica multidisciplinare.

Saranno accettati contributi in italiano e in inglese; potranno essere valutati anche contributi in una delle altre lingue dell’Unione.

Saranno privilegiati i contributi di giovani studiosi – siano essi dottorandi e ricercatori – che adottino una prospettiva di tipo multidisciplinare.

Saranno valutati altresì positivamente contributi di più autori, anche operanti in differenti campi.

Chi fosse interessato a pubblicare un contributo inedito su queste tematiche è pregato di inviare un abstract della lunghezza massima di 1500 parole e un paper della lunghezza massima di 35000 battute (comprese di note, spazi e bibliografie) unitamente al proprio curriculum vitae et studiorum.

Dopo aver ricevuto l’abstract, Horisma selezionerà le migliori proposte e contatterà i relativi autori, ai quali richiederà di redigere gli articoli richiesti. Dopo aver ricevuto gli articoli, nei tempi proposti, Horisma valuterà i migliori, inserendoli nel volume che sarà successivamente pubblicato.

Horisma si riserva il diritto di non pubblicare i contributi ricevuti, a suo insindacabile giudizio.

Abstract: Società delle tecnologie esponenziali e General Data Protection Regulation: profili critici nella protezione dei dati

Curatore: Simone Bonavita

Abstract: 3o settembre 2017

Selezione: 30 ottobre 2017

Consegna: 31 dicembre  2017

Email di riferimento: callprivacy2017@horisma.com